Rugby Metanopoli ASD

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vieni a Giocare a Rugby
Diventa un Porcospino
scrivi a info#rugbymetanopoli.it

Porcospini Rugby a San Donato (M3)

Alle porte di Milano

Rugby Metanopoli

Rugby e Minirugby

Immagine
DECATHLON
Abbina la tua tessera Decathlon alla nostra Leggi tutto...
Immagine
INFO ATLETI
 Cerchi i moduli di iscrizioni Leggi tutto...
Immagine
Servizio Medicina Sportiva
La società Rugby Metanopoli offre un servizio di MEDICINA SPORTIVA ai propri atleti. Leggi tutto...
Immagine
Diventa socio e sostieni i Porcospini
  Vuoi Sostenere i Porcospini? Leggi tutto...
Immagine
5x1000
il tuo 5x100 ai Porcospini Leggi tutto...
u8 doc.jpg u10 doc.jpg Mud_04.JPG Mud_02.JPG mano su spike 250x167.jpg img_6611 800x534.jpg img_1529 640x427.jpg IMG_0759.JPG IMG_0747.JPG cerchio u10 u8 250x167.jpg

Rugby Metanopoli ASD a San Donato Milanese

LA MEGLIO GIOVENTÙ (U18 Metanopoli vs Malpensa)

E-mail

LA MEGLIO GIOVENTÙ

U18: PORCOSPINI RUGBY METANOPOLI-MALPENSA RUGBY 

Francesco H.

 Primo giorno di Marzo, giornata ideale per giocare a Rugby. Temperatura primaverile, e mille motivazioni per dire “io c’ero”. La giornata è speciale, la nostra U18 ricorda Alessandro sul campo di Opera. Le parole difficilmente possono descrivere il minuto di silenzio iniziale, con i ragazzi, gli avversari, gli allenatori, l’arbitro, stretti in un cerchio, questo sí davvero magico, intorno alla maglia arancio-nera numero 4, e Fulvia, la mamma di Alessandro, sugli spalti. Senza retorica, un momento molto intenso (e bellissimo pur nella sua tragicità).

Il tempo di riordinare i pensieri, concentrarsi e via! Si inizia. Subito sono chiari i temi della partita: il Malpensa punta tutto su avanti molti fisici, i nostri controbattono con tecnica superiore, e più idee. Dopo le fasi di studio iniziali gli Spini capiscono che il triangolo allargato del Malpensa può essere messo in crisi da calci tattici, e così guadagnano terreno, mettono le tende nella loro metà campo, e dopo molte fasi una bella apertura al largo porta Pietro Fusina oltre la linea di meta: 5-0. Il Malpensa reagisce con le armi a sua disposizione, gioco intorno alla mischia, pesanti ball carrier a erodere il terreno, ma gli Spini difendono bene e anzi, si portano in zona punti ma falliscono una ghiotta occasione per incrementare il vantaggio. Ma portarsi “di là” e non marcare punti nel rugby si paga a livello di tenuta mentale, e puntualmente gli avversari acquistano certezze, premono gli Spini nei loro ventidue, e alla fine di molte fasi segnano. Trasformazione eseguita, 5-7. Il tempo si chiude con un (giusto) giallo che costringe i nostri a giocare in 14, ma gli Spini sono bravissimi nell’adottare le soluzioni più sicure e conservative, e a far passare i dieci minuti senza correre veri pericoli.

Il secondo tempo si apre con gli Spini a tavoletta sull’acceleratore. Due mete in rapida successione di Francesco Noè e Mario Vaccaro portano il punteggio sul 17-7, e i nostri sembrano poter controllare senza problemi l’unica vera opzione del Malpensa, il gioco con gli avanti. La stanchezza inizia però a farsi sentire, gli Spini potrebbero controllare il gioco e cercare di andare per il bonus, ma la precisione nella trasmissione inizia a venir meno, qualche facile presa al volo mancata fa guadagnare terreno al Malpensa, che al contempo inizia a crederci. Gli avversari vincono gli impatti, diventano più attenti nei punti d’incontro e alla fine marcano (e trasformano) la meta che riapre l’incontro: 17-14. A questo punto i nostri si compattano, non rischiano più nulla giocando con intelligenza, e gli ultimi minuti passano in completo controllo.

La partita finisce con una bella vittoria per la nostra U18, una vittoria che ha un significato speciale per tutti. Alla fine strette di mano, abbracci, e pacche sulle spalle fra i nostri e i ragazzi del Malpensa, e grandi applausi dalla tribuna per tutti i protagonisti. Una bella pagina di rugby, di sport, di senso vero di appartenenza.

Chiudiamo con una considerazione tecnica. La cosa forse più evidente a cui abbiamo assistito oggi è stata la grande perizia che i nostri avanti hanno mostrato in ogni fase del gioco. Ad occhio regalavano almeno 60-80 chili al pacchetto avversario, ma non sono mai stati messi in vera difficoltà, nemmeno nelle fasi statiche, e anzi hanno più volte prevalso nella spinta, mostrando in modo chiaro e inequivocabile quanto il lavoro tecnico del coach Enrico “Prince” Principe abbia reso la nostra U18 davvero competitiva ad ogni livello, e molto bella da vedere.

Forza Spini!!!!

 

BATTAGLIA NEL FANGO: UN’ALTRA VITTORIA PER LA U16

E-mail

Opera 14 Febbraio 2015 - Dal nostro inviato Francesco H.

Sabato 14 era il giorno del ritorno fra Porcospini e i  Sandoken, categoria U16. All’andata gli Spini avevano prevalso in quella che era la loro prima vittoria nel torneo. Da allora un costante miglioramento sul piano tecnico e dell’organizzazione, e soprattutto della tenuta mentale, hanno portato i nostri ragazzi a disputare una ottima seconda parte del girone d’andata, ribadendo poi quanto di buono fatto vedere anche nelle prime due gare del ritorno (vittoria col Pavia e sconfitta di misura col Cesano Boscone). Pur con svariate assenze dovute a infortuni e influenza, gli Spini si sono presentati concentrati e agguerriti all’appuntamento, di fronte a un folto pubblico che ha sfidato la giornata davvero invernale.

La Cronaca
Nei primi dieci minuti i Sandoken spingono con forza sull’acceleratore, e ci tengono nella nostra metà campo, ma senza mai essere veramente pericolosi. Le condizioni climatiche e del terreno condizionano non poco il gioco di entrambe le squadre, e la partita stenta a decollare. Il possesso degli avversari è più costante, ma non li porta a marcare punti. I nostri lentamente spostano il baricentro del gioco nella metà campo avversaria, erodendo terreno con i ball carrier ben assistiti. È Leo Dos Anjos Nascimento che raccoglie da una ruck sui 5 metri e marca in mezzo ai pali. Trasformazione di Matteo Gurrado, 7-0 per gli Spini. I Sandoken hanno un’ottima reazione, il piccolo mediano di mischia detta il gioco molto bene cercando il gioco al largo, ma ancora troppi errori di handling pregiudicano la trasmissione del pallone. I giovani Spini si rifanno sotto col loro gioco di mini-unit in mezzo al campo, corse dei ball-carrier e aperture improvvise a far correre i veloci tre quarti. Da una di queste azioni nasce la nostra seconda meta: l’azione al largo viene fermata in touche ai 5 metri, sulla ripresa del gioco i Sandoken vincono la contesa, e nel tentativo di calciare dalla loro area di meta si fanno stoppare l’ovale da un reattivo Federico Malacart, che con ottima prontezza schiaccia la palla a terra. Il tempo si chiude sul 12-0 per gli Spini.
Il secondo tempo inizia nel peggiore dei modi per i nostri. Sul recupero del calcio d’invio il mediano dei Sandoken esce indisturbato da un raggruppamento sui propri 10 metri, e corre per metà campo a marcare in mezzo ai pali. Una distrazione davvero grande dei nostri, che nella circostanza sembrano dimenticarsi di saper placcare. Trasformazione, 12-7. Ma i nostri ragazzi non ci stanno. Sul possesso seguito alla ripresa del gioco gli Spini erodono terreno con ottime penetrazioni in mezzo al campo, mantengono bene il possesso, fino a quando l’esplosivo Gurrado attacca la linea, rompe un paio di placcaggi non ben eseguiti dei trequarti avversari, e va a marcare. Facile trasformazione da parte dello stesso Gurrado, 19-7. Ancora una volta i giovani Sandoken non si demoralizzano, vincono gli impatti, e ci premono nei nostri 22. Dopo interminabili fasi inevitabilmente la disciplina viene a mancare. Infrazione degli Spini sui 5 metri, battuta veloce della punizione, i nostri dormono e per la seconda volta vengono puniti: 19-12. La partita è combattuta in mezzo al campo, e anche se la stanchezza inizia a farsi sentire, nessuno dei trenta ragazzi in campo vuole cedere di un solo centimetro. Adesso sono gli Spini che reagiscono, premono i Sandoken nei loro 22, poi sulla loro linea dei 5 metri. Azione speculare alla precedente, ma a parti invertite: fallo della difesa Sandoken, battuta veloce di Gurrado che di potenza marca. Siamo 24-12, mancano cinque minuti alla fine. La storia si ripete ancora. Questa volta sono i Sandoken a tenere il possesso nei nostri 22, scarsa disciplina degli Spini in difesa, punizione battuta velocemente, altra dormita, e meta subita. Trasformazione, 24-19. La partita è davvero in bilico, ma il tempo ormai è quasi finito. Gli Spini finiscono in attacco e vanno vicinissimi alla quinta meta, che non arriva per un nonnulla. L’arbitro fischia la fine, oltre la vittoria noi prendiamo anche il bonus offensivo, e il San Donato il meritato punto difensivo.

Una buona prova degli Spini anche se forse non all’altezza degli ultimi due incontri. Un paio di amnesie difensive hanno riaperto la partita quando si sarebbe potuto controllare il gioco in modo più attento. Sicuramente l’importante era portare a casa il risultato, e dobbiamo dire che la missione è stata portata a termine positivamente, sebbene con fatica e sacrificio dei nostri ragazzi. A questo punto della stagione i risultati della nostra U16, anche in termini di punti conquistati, cominciano ad essere importanti. Con un po’ più di disciplina, attenzione in ogni fase del gioco, e maggior cura nelle aperture al largo per sfruttare al meglio i nostri velocissimi trequarti, possiamo fare quel piccolo passo che ancora ci manca per essere al livello delle migliori squadre del girone. Roberto, Santo e tutto lo staff tecnico stanno lavorando per questo, e i risultati, già notevoli, potranno solo essere migliori. FORZA SPINI!

JavaScript disabilitato!
Per visualizzare il contenuto devi abilitare il JavaScript dalle opzioni del tuo browser.

 

Under 18 - Esame di maturità a Seregno

E-mail

Dal Nostro inviato Marco L.

01 Febbraio 2015

Continua la striscia positiva per la U18 che oggi sul difficile campo di Seregno, ha strappato una vittoria sofferta e sudata contro la seconda forza del campionato.
Un piacevole sole ha fatto da cornice al match che si è contraddistinto per la fisicità degli avversari , per il terreno di gioco pesante e per una direzione di gara da interpretare. Partita dai due volti quella dei ragazzi di Metanopoli che per lunghi tratti del primo tempo hanno fatto la partita, infatti gli arancioneri passano quasi subito con una bella azione al largo che porta Debiase in meta. Il Seregno reagisce e dopo pochi minuti pareggia, i gialloblù insistono e schiacciano sull'acceleratore per condizionare il match, ma gli Spini non ci stanno.
L'esordio in categoria è ormai passato e gli arancioneri si ritrovano in più quella consapevolezza che aiuta a fare la differenza.
Le gambe veloci di Ceruti prima e di Oleari tagliano il campo come rasoi e i ragazzi di Seregno incassano un paio di marcature che chiudono il primo tempo sul 5 a 19 per Metanopoli.
Vincere a Seregno però non è mai stato facile per nessuno e nel secondo tempo i gialloblu entrano determinati, sfruttando la fisicità e il gioco stretto mettono in difficoltà gli Spini che lottano, placcano ma subiscono le continue ripartenze. Seregno si fa sotto e rientra in partita con un paio di mete mentre gli Spini faticano e si disuniscono.
Coach Principe,mette forze fresche, Metanopoli prova a reagire ma la risposta del Seregno è perentoria tanto da muovere ancore il tabellino con un'altra meta.
A dieci minuti dal termine Seregno conduce 22 a 19, i giochi sembrano fatti ma l'orgoglio arancionero viene fuori, gli Spini si spostano con più convinzione nella metà campo avversaria e confezionano fasi statiche di buona fattura che mettono in difficoltà in gialloblù. Magicamente touch, drive e ruck tornano a funzionare Seregno soffre e lotta ma nulla può sulla ripartenza del neo entrato Dentice che schiaccia di forza in meta. Debiase trasforma ...26 a 22 per Metanopoli. Seregno reagisce rabbioso, torna a premere ma l'orologio corre, scade il tempo e il risultato non cambia più.

STABILI PROGRESSI PER LA U16

E-mail

Dal nostro inviato Francesco H.

Sabato 25 Gennaio nella seconda giornata di ritorno la nostra U16 ha incontrato i pari categoria del Cesano Boscone, cercando di confermare i progressi nel gioco e nella tenuta visti negli ultimi due mesi. La sfida si presentava assai impegnativa. Gli avversari di giornata sono ormai stabilmente al terzo posto in classifica con mire da play-off, e probabilmente dispongono degli avanti più fisici del torneo. All'andata, in quel di Opera, avevano battuto i nostri ancora inesperti Spini con un perentorio 10-44 (1-7 le mete). D'altro canto i nostri ragazzi da allora hanno fatto enormi passi per colmare il divario con i migliori, e i risultati della seconda metà dell'andata hanno sicuramente dimostrato che la strada è indubbiamente quella giusta.

La Cronaca
Il primo tempo vede un netto possesso del Cesano, che però fatica a concretizzarsi per l'ottima, sempre attenta linea di difesa degli Spini, e anche a causa di molti errori di handling. Solo dopo dieci minuti gli avversari riescono a marcare con una buona azione al largo partendo da un punto d'incontro nei nostri ventidue. I giovani Spini reagiscono, mantengono alta la concentrazione, e alla loro prima visita nei ventidue avversari marcano col mediano Falsetti che esce da una ruck in buona progressione. Siamo 5-5. Il tempo finisce in parità, senza che nessuna delle due squadre sia nuovamente pericolosa. Il secondo tempo si sviluppa sulla falsariga del primo, anche se i nostri si fanno più intraprendenti nel gioco al largo e tentano qualche ottima apertura nei pochi possessi puliti a disposizione. Ma è ancora il Cesano che erodendo terreno si porta nei nostri ventidue, poi sulla linea dei cinque metri, e con una maul ben eseguita va a marcare per la seconda volta. E qui, di nuovo, la tenuta fisica e mentale degli Spini mostra tutta la sua consistenza. I nostri non mollano un centimetro negli impatti, vincono importanti punti d'incontro, si portano di là, e una trasmissione sull'ala chiusa dopo una ruck porta Russo alla meta del pareggio. Si va sul 10-10, e la partita è in equilibrio quando mancano poco più di 10 minuti alla fine. Purtroppo forse l'unica vera distrazione dei nostri ci costa cara. Sul calcio di ripresa del gioco il Cesano si porta nei ventidue degli Spini, ruba palla su una touche sui 5 metri, e marca la meta del 15 a 10. Gli Spini provano a restare attaccati al punteggio come fatto fino a quel momento, ma una scorrettezza con conseguente calcio piazzato porta altri 3 punti agli avversari, e la partita finisce sul punteggio di 18 a 10 in nostro sfavore (3-2 le mete).

Peccato, il "colpaccio" è stato alla portata dei nostri ragazzi, e dobbiamo dire che l'impegno è stato totale per 60 minuti da parte di tutti gli Spini, nessuno escluso. Questa sconfitta di misura mostra ancora più inequivocabilmente quanto il gap con le squadre migliori si stia assottigliando. Ci manca ancora qualcosa per giocare alla pari coi primi, ma un qualcosa che il serio lavoro di Roberto, Santo e di tutto lo staff tecnico sta chiaramente insegnando ai ragazzi. Due numeri sono lí a dimostrarlo: nelle prime due partite nel girone d'andata la nostra U16 aveva marcato 2 mete subendone 14, a livello di punti a fronte di 15 marcati ne erano stati subiti 90. Contro le medesime due formazioni, quattro mesi dopo, siamo 6 a 6 come mete fatte e subite, e 34 a 33 nel computo dei punti. Cosa dire di più? FORZA SPINI!!!!

 

Compie 4 anni il nostro servizio di Medicina Sportiva

E-mail

Dei certificati medici dei ragazzi e loro rinnovo qui al Rugby Metanopoli ce ne prendiamo cura come Club. Non si tratta solo della gestione delle scadenze, ma di un vero e proprio servizio completo che facilita enormemente il compito delle famiglie nel accedere ai centri medici della zona e ottenere i certificati per la pratica del rugby a livello agonsitico nei tempi dovuti.  Il servizio si avvale principamente dell centro di medicina dello sport della ASL di San Donato Milanese con cui si è instaurata una ottimale collaborazione, ma utilizza anche altri centri secondo la migliore disponibilità e comodità logistica dei giocatori. Famiglie e ragazzi sono seguiti anche nelle situazioni di approfondimenti diagnostici a volte richiesti dai centri medici fino all'ottenimento della certificazione.

Dal 2010 ad oggi sono già circa 200 i certificati di tipo agonistico e loro rinnovi passati per il servizio. Quella che oggi è una routine ben oliata è stata ottenuta con gioco di squadra di alcuni volontari e un briciolo di informatizzazione resa necessaria dalla struttura snella e distribuita della nostra realtà.

Pagina 1 di 12

Immagine
Compie 4 anni il nostro servizio di Medicina Sportiva
Mercoledì 21 Gennaio 2015
Dei certificati medici dei ragazzi e loro rinnovo qui al Rugby Metanopoli ce ne prendiamo cura come Club. Non si tratta solo della gestione delle... Leggi tutto...
Immagine
il 6 Nazioni con i Porcospini!
Giovedì 15 Gennaio 2015
15 Gennaio 2015 - San Donato. Oggi Jacques Brunel annuncia il gruppo Italiano per le prime due gare del Sei Nazioni, il torneo di rugby che vede... Leggi tutto...
Immagine
Bilancio al Giro Di Boa per l’under 16
Martedì 23 Dicembre 2014
 Dal nostro inviato Francesco H. Nello scorso fine settimana (20 e 21 Dicembre 2014 ndr) si sono concluse le fasi di andata dei vari tornei... Leggi tutto...
Immagine
Facciamo QUATTRO
Lunedì 10 Marzo 2014
Un'altra novità arricchisce l'offerta Porcospina: è in arrivo il quarto allenamento settimanale. In collaborazione con i Mastini Rugby A.S.D. a... Leggi tutto...
Immagine
Proseguono le partite 6 Nazioni in Club House Porcospini
Mercoledì 19 Febbraio 2014
Prosegue l'iniziativa del Rugby Metanopoli di invitare i rugbisti e appassionati di Rugby in zona a incontrarsi per vedere insieme le parite del 6... Leggi tutto...
Immagine
Un'altro Porcospino convocato in selezione lombarda
Giovedì 07 Febbraio 2013
   Jacopo Malacart tiene a battesimo e dà il benvenuto all'ultimo della serie dei Porcospini convocati in selezione lombarda. Il Comitato... Leggi tutto...
Immagine
BATTAGLIA NEL FANGO: UN’ALTRA VITTORIA PER LA U16
Lunedì 16 Febbraio 2015
Opera 14 Febbraio 2015 - Dal nostro inviato Francesco H. Sabato 14 era il giorno del ritorno fra Porcospini e i  Sandoken, categoria U16.... Leggi tutto...
Immagine
STABILI PROGRESSI PER LA U16
Martedì 27 Gennaio 2015
Dal nostro inviato Francesco H. Sabato 25 Gennaio nella seconda giornata di ritorno la nostra U16 ha incontrato i pari categoria del Cesano Boscone,... Leggi tutto...
Immagine
Under 16 : CONFERME DEL NUOVO ANNO
Martedì 20 Gennaio 2015
 Sabato 17 Gennaio 2015 - Opera Under 16 - Rugby Metanopoli vs CUS Pavia 24 - 15 Nuovo anno, e inizio del girone di ritorno per la nostra U16.... Leggi tutto...
Concentramento Pavia 22 Mar 2014, U8-U10
Mercoledì 26 Marzo 2014
Bello bagnato il concentramento a Pavia del nostro minirugby con Cus Pavia e Rho Rugby. Test match per le due squadre equilibrate U10 e... Leggi tutto...
U8-U10 Concentramento 9 Marzo - Como
Domenica 16 Marzo 2014
130 bambini in campo a divertirsi al concentramento minirugby a Como del 9 Marzo, in una magnifica giornata di sole, con salamelle e calendari... Leggi tutto...
Immagine
U8-U10 Torneo della Merla (Monza) - 23 Feb 2014
Lunedì 24 Febbraio 2014
Finalmente dopo tanto fango accumulato nell’inverno il minirugby è sceso in campo a Monza per il Torneo della Merla ma che di freddo, per fortuna,... Leggi tutto...
Porcospini al Giuriati: 22 buoni motivi per esserci.
Domenica 16 Marzo 2014
Milano 15 marzo 2014 - Test match CUS Milano vs PorcoSpini Rugby Metanopoli Al Giuriati, tempio del rugby milanese, si è compiuto oggi il secondo... Leggi tutto...
Immagine
LA MEGLIO GIOVENTÙ (U18 Metanopoli vs Malpensa)
Lunedì 02 Marzo 2015
LA MEGLIO GIOVENTÙ U18: PORCOSPINI RUGBY METANOPOLI-MALPENSA RUGBY  Francesco H.  Primo giorno di Marzo, giornata ideale per giocare a Rugby.... Leggi tutto...
Immagine
Under 18 - Esame di maturità a Seregno
Lunedì 02 Febbraio 2015
Dal Nostro inviato Marco L. 01 Febbraio 2015 Continua la striscia positiva per la U18 che oggi sul difficile campo di Seregno, ha strappato una... Leggi tutto...
Immagine
La Under 18 è "BUONA CON LA PRIMA"
Martedì 20 Gennaio 2015
Domenica 18 Gennaio 2015 - Opera  Under 18 - Rugby Metanopoli vs Grande Milano 12 -19 La partita tra Porcospini e la prima in classifica Gran Milano... Leggi tutto...
You are here: Home